Venerdì 24 febbraio 2017 ha luogo l’edizione di “M’ILLUMINO DI MENO 2017”: la Giornata del Risparmio Energetico proposta dal programma Caterpillar di RAI Radiodue. Anche quest’anno si invita ad aderire concentrando su un’intera giornata tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi, sperimentando in prima persona le buone pratiche di: riduzione degli sprechi, produzione di energia pulita, riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco in tutti gli ambiti dei consumi: alimentari, trasporti, comunicazione) ed in particolare in relazione alla mobilità sostenibile, promuovendo l’uso della bicicletta e di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di pace e di rispetto per l’ambiente (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi).

Oltre alle iniziative già previste per la giornata odierna in tema di risparmio energetico, anche quest’anno in coordinamento con AcegasApsAmga S.p.A. è previsto lo spegnimento dalle ore 18.30 alle ore 20.00 dei lampioni di Piazza Unità d’Italia, delle luci del palazzo del Comune, delle luci del marciapiede che circondano l’ex Pescheria – Salone degli Incanti.

Si desidera in proposito sensibilizzare tutti i cittadini invitandoli, nei limiti delle proprie possibilità, ad osservare

nella giornata del 24 febbraio 2017 (e anche dopo!)

le seguenti buone abitudini:

Per ridurre i consumi di energia elettrica:
1° spegnere le luci quando non servono;
2° spegnere e non lasciare in “stand by”gli apparecchi elettrici;
3° sbrinare frequentemente il frigorifero, tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;

Per ridurre i consumi di energia termica:
4° per la cottura: mettere il coperchio sulle pentole ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
5° per il riscaldamento: se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
6° ridurre gli spifferi degli infissi riempendoli di materiale che non lascia passare aria;
7° utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
8° non lasciare le tende chiuse davanti ai termosifoni;
9° inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;

Per favorire la mobilità sostenibile e per ridurre i consumi di combustibile:

10° utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto;
11° fare uso della bicicletta e di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di pace e di rispetto per l’ambiente (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi).

Inoltre si desidera sensibilizzare tutti i cittadini a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse, evidenziando come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione, nella giornata del 24 febbraio 2017 festa del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.

Spegniamo le luci e accendiamo l’energia della condivisione:

Si può condividere l’auto per andare al lavoro.
Si può condividere la bicicletta e partire tutti insieme.
Si può iniziare ad usare il bike sharing o il car sharing.
Si può condividere il cibo: cucinare e mangiare insieme, a casa o in piazza.
Si può condividere il trapano, la polentiera, l’aspirapolvere, il tosaerba e la lavatrice.
Si può condividere la casa: con l’ospitalità, lo scambio, il divano o un posto per il sacco a pelo.
Si può condividere la banda: aprire il proprio wireless, sherare.

Si può condividere un saper fare: t’appendo quel quadro, t’insegno lo spagnolo, ti riparo la gomma della bicicletta.
Si può condividere un sapere: lasciare un libro o un giornale.
Si può condividere lo sport: correre insieme, pedalare, nuotare e sudare.
Si può condividere un telescopio e guardare le stelle che con le luci spente son più belle. E il cielo è di tutti, già condiviso.
Si possono condividere i vestiti e i giocattoli usati dei nostri figli organizzando un baratto a scuola.
Si possono condividere le incombenze, facciamo che oggi te lo porto fuori il cane.
Si possono condividere i genitori e i bambini facendo i compiti insieme.
Si può condividere qualsiasi cosa. Si può condividere un po’ di tempo. In silenzio. Si può anche parlare e ascoltarsi.
In ogni condivisione c’è un risparmio di energia.
Ogni condivisione genera energia.
Condividere fa bene.