Il 30 settembre l’Assessore Umberto Laureni ha incontrato una qualificata rappresentanza della Kmecka zveza – Associazione agricoltori per un aggiornamento delle problematiche di interesse comune.

Laureni ha ribadito che il Comune di Trieste considera il Carso un patrimonio ambientale da tutelare in armonia con la sua vocazione agricola e nel rispetto delle sue tradizioni che lo rendono unico.

I rappresentanti della Kmecka zveza hanno fatto presente all’assessore che sono ancora molti i problemi non risolti e hanno messo in evidenza alcune esigenze prioritarie:

  • la realizzazione del protocollo d’intesa per il Prosecco DOC che prevede
  • il finanziamento da parte della Regione del Master Plan – Progetto di sviluppo delle attività agricole in provincia di Trieste
  • il finanziamento da parte del Ministero dell’Agricoltura della ristrutturazione-bonifica del ciglione carsico
  • il finanziamento da parte della Regione del centro per la promozione del vino Prosecco
  • i piani di gestione delle aree Natura 2000

L’assessore ha preso atto dei problemi segnalati e ha riproposto con forza l’esigenza di un momento unificante a livello provinciale, che sintetizzi ed omegenizzi le sollecitazioni che provengono dalle diverse realtà del settore, per tradurle in punti qualificanti e condivisi sui quali impostare le successive richieste e le iniziative politiche. Ha fatto presente che solo in questo modo il variegato mondo del Carso, con le sue diverse aspettative ed esigenze, sarà in grado di fare sistema e di farsi sentire.

I rappresentanti della Kmecka zveza hanno espresso ampia condivisione sulla proposta di una conferenza provinciale sull’uso del territorio in provincia di Trieste e si sono impegnati a promuoverne in tempi rapidi la realizzazione.